lunedì 23 novembre 2015

Rifugio ai Sap 1408 m.

Bella e semplice passeggiata che arriva ad una bella baita trasformata in rifugio, situata in splendida posizione panoramica. Dotato di una stanza con 8 posti letto e di una stanza con 4 posti letto, un bagno con doccia calda e una sala da pranzo con 30 posti e una terrazza panoramica con tavoli in legno. Aperto tutto l'anno, tel.339.3231128. Ottimo anche in inverno per una ciaspolata.


















Località di partenza: Pra del Torno 1024 m. 
Arrivo: Rifugio ai Sap 1408 m.
Dislivello: 384 m.
Tempo complessivo: 1:30 ore
Difficoltà: E
Cartografia: IGC: n.1 1:50.000 Valli di Susa Chisone e Germanasca
Accesso stradale: dall'uscita dell'autostrada di Pinerolo si prosegue per la Val Pellice, giunti al primo semaforo di Torre Pellice, si svolta a destra per Angrogna. Poco dopo ad un bivio si tralascia la diramazione di destra, che sale al Colle della Vaccera, si prosegue invece a sinistra in direzione di Ponte Berfè e Pra del Torno dove si trova un importante Tempio Valdese e dove termina la strada e si può parcheggiare nei pressi del ponte sul torrente Angrogna.














Descrizione: a piedi si attraversa il ponte sul torrente Angrogna e si risale per un tratto la strada sterrata. Poco oltre ad un bivio si trovano le indicazioni verso sinistra del sentiero n. 138 che sale al Rifugio Sap. A piacimento si può scegliere se prendere il sentiero oppure continuare per la sterrata.
Salendo dal sentiero (sempre ottimamente segnato) si raggiungono prima la borgata di Sarte e poi quella di Riaglio 1219 m., si prosegue sempre nel bosco sino ad arrivare alla borgata Sap e subito dopo all'omonimo Rifugio. Si ritorna per il medesimo itinerario, oppure dalla comoda strada sterrata.
 

Nessun commento:

Posta un commento