domenica 29 aprile 2012

Ferrata della Balma

Periodo: tutto l'anno
Difficoltà: AD
Dislivello: 80 m.
Tempi: 1 h. A/R
Bibliografia: vie ferrate Alpi italo-francesi di Dario Gardiol


Accesso stradale: autostrada To-Mi uscita Santhià e direzione Biella. Da Biella prendere la strada per la valle Cervo passando da Tollegno, Andorno Micca e, poco prima di san Paolo Cervo (795 m.), attraversare il ponte e parcheggiare accanto all'evidente piccola falesia (ex cava di granito) che si nota dall'altra parte della valle (cartello stradale "via ferrata e arrampicata"). Dal parcheggio si vede bene la falesia (a 20 m.) dove è stata attrezzata una placca per l'arrampicata (tacche scavate e anello di ancoraggio) e, a sinistra, una breve via ferrata.




Descrizione: Si attacca un breve muro verticale di pochi metri, poi si traversa a sinistra e si prende un muro che sbuca su una ampia sella, dove si continua su un'altra parete che si attraversa in salita a destra appoggiando i piedi su un cavo metallico per alcuni metri.
Poi si risale un muro verticale per qualche metro per arrivare ad un traverso che conduce al ponte delle scimmie (6 facili metri) che sbuca su uno spigoletto dove ci attende una salita verticale che porta allo strapiombo (AD). Poi si comincia ad attrversare verso sinistra, su una placca aerea e panoramica fino ad arrivare dove il percorso si fa più verticale e porta all'ultimo muretto che conduce all'uscita nel bosco superiore (fine dei cavi, 20 min. dal parcheggio). Da qui un sentiero porta in 10 min. al Belvedere sulla valle ed i paesini circonvicini. Altrimenti un altro sentiero riporta in basso (direzione San Paolo Cervo) verso un grande masso chiaro e arriva a sbucare sulla stradina asfaltata che riporta (a destra) al parcheggio in circa 30 minuti in tutto.

Note: visto la brevità di questa ferrata, consiglio di abbinarla a quella dell'Infernone, essendoci solo una ventina di km. di distanza tra le due.

Nessun commento:

Posta un commento