lunedì 22 maggio 2017

Cascata "Il velo della sposa" 1842 m.

Bella e facile salita sull'antica mulattiera reale che il re Vittorio Emanuele II fece costruire per le sue battute di caccia, tale mulattiera raggiungeva Dondena dove era solito soggiornare. Il nostro percorso ci porta al cospetto di un'imponente cascata dal romantico nome "il velo della sposa", che semi nascosta la si vede solo una volta arrivati vicino. L' escursione è consigliabile in primavera o in estate quando la portata d' acqua è maggiore e la parte finale si apre a ventaglio dando l' impressione di vedere un velo di sposa.












Località di partenza: Chardonney 1444 m.
Arrivo: Cascata "il velo della sposa" 1842 m.
Dislivello: 398 m.
Tempo di salita: 1:30 ore
Difficoltà: T
Bibliografia: Spettacolari escursioni di D.Zangirolami R.Bergamino G.Pellerino
Cartografia: IGC: n.9 1:50.000 Ivrea Biella e bassa Valle d'Aosta
Accesso stradale: dall'autostrada Torino Aosta, si esce a Pont St. Martin per imboccare successivamente la SS. in direzione di Aosta. Superati gli abitati di Donnas e Bard, alla rotonda successiva si svolta a sinistra per la valle di Champorcher e la si percorre sino al termine, e dopo circa sedici chilometri si arriva a Chardonney dove, nei pressi della partenza della cabinovia si puo posteggiare l'auto nell'ampio parcheggio.













Descrizione: Dal parcheggio si prosegue sulla strada che costeggia il torrente Ayasse, incontrando subito dopo il ponte che lo attraversa dove sono presenti i cartelli indicatori. Passato il ponte si percorre il tratto iniziale della mulattiera reale ignorando la deviazione 2 a destra per il rifugio Dondena e si continua sulla mulattiera lastricata segnata 5. Segue un tratto ripido passante sotto la cabinovia, segue poi un tratto meno ripido nel bosco per arrivare ad una zona aperta con diverse baite disseminate in un panorama incantevole. La salita continua sino a trovare un bivio dove si ignora la strada che a sinistra verso Laris indicato 5b per continuare a destra dove il cartello indica Dondena. La strada scende dolcemente fino ad incontrare sulla destra il torrente Ayasse giungendo infine al ponte che risale verso la strada di Dondena. Senza passare il ponte si prosegue per una decina di metri sul sentiero che prosegue dritto per arrivare in breve alla cascata. Per chi vuole vedere scorci della cascata dall' alto deve oltrepassare il ponte e seguire la sterrata e con una serie di svolte per portarsi al di sopra della cascata. Ad un tornante con un prato leggermente in discesa verso sinistra si può vedere bene la cascata e in controluce si possono vedere gli arcobaleni.

Nessun commento:

Posta un commento