giovedì 13 agosto 2015

Laghi Tre Becchi 2736 m.

Bella e semplice escursione da effettuarsi con giornate limpide, per meglio apprezzare gli splendidi panorami che il Colle del Nivolè sa offrire. Si sale su facili sentieri a monte del Pian del Nivolè per ammirare i numerosi laghi incastonati tra i dossi erbosi posti lungo il percorso che in 1:30 dai laghi conduce al Col Leynir.















Località di partenza: Colle del Nivolè - Pian del Nivolè 2540 m. 
Arrivo: Laghi Tre Becchi 2736 m.
Dislivello: 196 m.
Tempo complessivo: 1 ora
Difficoltà: E
Bibliografia: 70 facili escursioni di D. Zangirolami e R. Bergamino
Cartografia: IGC: n.3 1:50.000 Parco Nazionale del Gran Paradiso
Accesso stradale: dalla statale per Ceresole Reale, si prosegue per la Valle dell'Orco, superando i paesi di Sparone Locana e Noasca. Si raggiunge così dopo una lunga galleria Ceresole Reale, superato il lago artificiale, si prosegue per le frazioni di Chiapili inferiore e superiore, per arrivare prima al lago del Serrù e poi a quello dell'Agnel. La strada prosegue ora con splendido panorama fino al Colle del Nivolè, per poi scendere sul versante opposto. Senza arrivare al posteggio in basso nei pressi del Rifugio Savoia, ma fatti un paio di tornanti si notano sulla sinistra dei cartelli segnaletici che evidenziano l'inizio di un sentiero. Parcheggiare nei pressi.
Nota: nel periodo estivo, la domenica e i giorni festivi la salita al Colle è vietata, le auto possono solo arrivare sino al Lago del Serrù. Gli ultimi km. per arrivare al Colle e al Piano del Nivolè si fanno con un servizio navetta.

















Descrizione: Il sentiero sale dolcemente lasciando a destra la piana del Nivolè e i laghi sottostanti, mentre sullo sfondo appare la Grivola. Dopo pochi minuti si entra in vista dell'Alpe Riva 2590 m.(si può arrivare in questo punto anche dal Rifugio Savoia, nel caso non si trovasse posteggio alla partenza del sentiero). Si raggiunge e oltrepassa l'alpeggio e si riprende a salire senza cambiare direzione mentre il panorama si apre ora a sinistra sulla Punta Basei 3338 m. e sulla destra il Gran Paradiso 4061 m. con la sua via "normale" di salita, il Ciarforon 3642 m. e la Tesenda 3609 m. solo per citarne alcune. Dopo un buon tratto appare sulla sinistra il Lago Rosset e dietro il Lago Leytaz, poco dopo il sentiero piega a sinistra per continuare verso il Colle Leynir. Qui lo si abbandona per imboccare una traccia che sale leggermente verso destra. Dopo breve salita, si scende leggermente e in breve appare sulla sinistra il primo dei Laghi dei Tre Becchi, scendendo nella conca si possono raggiungere gli altri due. Il rientro si effettua per il medesimo percorso dell'andata.
 

Nessun commento:

Posta un commento