lunedì 3 ottobre 2011

Ferrata di Pra Premier

Accesso: Dal Monginevro si scende a Briancon, poi per la D902 si sale al Colle dell'Izoard e si scende ad Arvieux/Brunissard (1.750 m.), dove un mini cartello indica la via ferrata, si continua in direzione del campeggio e poi per altri due km. sino alla fine della strada asfaltata dove si posteggia. Volendo si può proseguire ancora oltre su strada sterrata sino al parcheggio successivo. In alternativa si può raggiungere la ferrata passando anche dal Colle dell'Agnello in Valle Varaita, scendendo con la D205.
Note: questa ferrata è abbinabile all'altra ferrata della Cretes de Combe la Roche, leggermente più impegnativa della Pra Premier (difficoltà AD/D). In questo caso conviene posteggiare al primo par
cheggio e fare prima la ferrata de Combe, in quanto nella discesa da questa, si incontra l'attacco della Pra Premier.
Periodo: maggio-ottobre, esposizione est/sud
Difficoltà: AD+
Tempi: 2 ore A/R
Quota raggiungibile: 2.265 m.
Bilbliografia: Le vi
e ferrate volume 2 di Dario Gardiol

Descrizione: Dal parcheggio seguire le indicazioni per la ferrata e proseguire sino al lago artificiale, contornarlo a sinistra e salire gli evidenti sfasciumi del canale sotto al torrione dove si svolge la ferrata. L'attacco (quota 2.080 m.) facile si trova sulla destra del canale. Si inizia con un bel muretto verticale, seguito da una traversata ascendente. Ancora una traversata molto aerea a sinistra conduce al centro della parete, dove si trova un muro verticale che tira leggermente di braccia. Un nuovo muro, intanto il panorama si amplia e si intravede in lontananza la sagoma del Monviso. Ore delle belle placche compatte, verticali ed aeree seguite da una risalita verso destra. Ora una salita ad "S" da destra verso sinistra, molto aerea porta al superamento di una strapiombo. Da qui uno speroncino roccioso e meno ripido conduce brevemente alla cima a quota 2.265 m. da cui si gode di un panorama magnifico.

Discesa: si ritorna a sinistra per tracce e sentiero segnalato con ometti alle miande di Clapeyto, e prima di raggiungerle, ancora a sinistra contornando il torrione appena scalato, si arriva al laghetto artificiale in circa 30 minuti. Altrimenti, leggermente più lunga ma gradevole, alle mandie girare a destra sino ad incontrare la strada bianca che in circa 45 minuti riporta al cartello della ferrata.



Nessun commento:

Posta un commento