giovedì 5 marzo 2009

Ferrata Carlo Giorda alla Sacra di San Michele

Accesso: Torino, Rivoli SS25 della Valle di Susa, attraversare S. Ambrogio, dopo la trttoria dei cacciatori
a sinistra la strada della cava di pietra fino al cartello della ferrata (parcheggio)
Periodo: tutto l'anno
Difficoltà: PD/AD, qualche passo D
Dislivello: 600 m.
Tempi: 4 ore



Descrizione:
La via attacca direttamente dal piccolo posteggio, in linea generale si segue per la prima parte lo sperone che costeggia l'enorme cava in disuso, per poi a metà percorso traversare lungamente a dx, andando a prendere lo sperone più evidente che scende dalla cima. In generale non ci sono grosse difficoltà tecniche o lunghi tratti verticali, ma l'ampiezza dell'itinerario consiglia prudenza. Esistono due vie di fuga, la prima dopo 300 m. a livello di Pian Cestlet, una seconda dopo 500 m. all'altezza di U Saut du Cin da dove si può raggiungere la borgata San Pietro. Dalla sommità della ferrata che termina contro il muro dell'Abbazia si prosegue a dx per un sentiero poco comodo, che con alcuni saliscendi raggiunge la strada asfaltata.
Discesa: dalla strada asfaltata imboccare l'antica mulattiera (cartello indicatore), che passando dalla borgata San Pietro ritorna in paese a San' Ambrogio (1 ora e 30)

Nessun commento:

Posta un commento