sabato 31 dicembre 2016

Da Varigotti a Noli

L'altopiano della Mànie si protende verso l'orizzonte con le alte pareti a strapiombo sul mare del promontorio di Capo Noli. Le sue falesie calcaree dividono le case color pastello del borgo saraceno di Varigotti dalle antiche mura medievali di Noli, lambite da uno degli arenili più belli della Liguria. L'itinerario sale verso l'ex Semaforo Nuovo a 276 m., in splendida posizione a picco sul mare, regalando anche una visita alla chiesa di San Lorenzo all'inizio del percorso, appartenuta all'ordine benedettino nel lontano VIII secolo.












Località di partenza: Varigotti 5 m. 
Arrivo: Noli 5 m.
Dislivello: 270 m.
Tempo complessivo: 3 ore
Difficoltà: E (valutazione personale) il libro la riporta come T
Segnavia: X rossa - rosso giallo - cerchio blu
Cartografia: IGC: n.15 1:50.000 
Bibliografia: Escursioni in Liguria D. Zangirolami - M. Bottino
Accesso stradale: dall'autostrada dei Fiori (A12) si esce a Finale Ligure, si prende l'Aurelia in direzione Savona fino a Varigotti. All'ultima galleria prima di uscire da Varigotti, si posteggia l'auto. 
Descrizione: poco prima dell'ingresso della galleria, oltre la quale si apre la spiaggia dei Saraceni, si prende a sinistra la strada acciottolata che sale verso la ciesa di San Lorenzo (segnavia FIE X rossa). Il piccolo gioiello architettonico si raggiunge ad un bivio verso destra. Ritornati al crocevia si continua a salire tenendo la destra tralasciando un sentiero che sale a sinistra, circondati inizialmente dagli ulivi e poi dalla tipica macchia mediterranea. Si trova poi una breve deviazione per il pilastro meridionale e si ammira la lunga distesa di sabbia bianca e fine della baia dei Saraceni. La successiva deviazione, sempre a destra, accompagna l'escursionista alla poderosa colonna calcarea del Malpasso alta più di 250 metri, panoramica su quel mare dove si trovava un tempo il porto naturale di Varigotti, interrato dai genovesi ai tempi delle lotte con i marchesi Del Carretto. Ultima variante segnalata, è quella alla torretta genovese del 1582. Oltre si raggiunge rapidamente una strada carrabile che bisogna seguire a destra per un centinaio di metri fino all'ex Semaforo Nuovo 276 m. A questo punto non rimane che scendere verso Noli (segnavia cerchio rosso tagliato) per visitare il centro storico e monumentale dell'antica Repubblica Marinara. Il ritorno, se non ci si è attrezzati con una seconda auto, si può fare in autobus (uno ogni mezz'ora circa).



Nessun commento:

Posta un commento