domenica 14 ottobre 2012

Ferrata Gorges d'Ailefroide

 Accesso: Colle del Monginevro, Briancon direzione Argentiere la Bessè, poi a destra per Les Vigneaux, Pelvoux e Les Claux, dove prima di una piccola galleria si parcheggia.

Periodo: maggio-novembre
Difficoltà: AD/D
Dislivello:  80 m.
Tempi: 2 h. A/R
Esposizione: sud



 Descrizione: l'asciata l'auto si attranersa a piedi la galleria, subito dopo sulla destra iniziano i cavi di questa bella ferrata, che si suddivide in tre parti con difficoltà variabili da AD a D. La prima parte adatta anche ai principianti, inizia con un muretto verticale, poi in traverso si addentra all'interno della gorgia. Si incontrano in sequenza tre facili passerelle, ed in breve si è fuori dalla prima parte. Si prosegue su sentiero a tratti cablato (via di fuga della prima parte) e si inizia il secondo tratto decisamente più impegnativo. Sempre in traverso e brevi muretti si arriva in prossimità del ponte delle scimmie (corto pochi metri) che porta sulla parete opposta. Si aggira a questo punto uno spigolo (sono pochi metri, ma tira parecchio di braccia), poi un muretto verticale leggermente strapiombante ci porta sopra il masso incastrato e, di li si ritorna sul lato opposto della gorgia. Altro tratto di sentiero (seconda via di fuga), e si attacca la terza parte della ferrata, dove si incontrano ancora un paio di passaggi verticali e tira braccia sino all'ultimo passaggio verticale in uscita, da dove si gode una meravigliosa vista sul Pelveux al fondo della valle.

Discesa: sulla destra seguendo i cartelli, si segue praticamente a ritroso il percorso della ferrata incrociando le precedenti vie di fuga, in meno di mezz'ora si rientra alla macchina.

 

Nessun commento:

Posta un commento