lunedì 3 agosto 2015

Laghi di Palasina 2487 m. Rifugio Arp 2440 m.

La salita ai laghi di Palasina e al rifugio dell'Arp è molto panoramica e caratterizzata da un vasto panorama sulla Valle d'Ayas, con splendidi scorci sul monte Emilius, sul Rutor e sul più lontano Monte Bianco. Nella parte iniziale il panorama è interessante sulla vicinissima punta della Regina, sul gruppo del Mont Nery, Dame di Challant (Becca di Vlou, Becca Torchè, Monte Voghel). Il rifugio (ma è più un albergo in alta quota) è privato ed è stato costruito a metà degli anni novanta.














Località di partenza: parcheggio a monte della località di Estoul 1850 m. circa 
Arrivo: Laghi di Palasina 2487 m. Rifugio Arp 2440 m.
Dislivello: 600 m. circa
Tempo complessivo: 2:30 ore
Difficoltà: T/E
Bibliografia: Escursioni in Valle d'Aosta di Claudio Trova
Cartografia: IGC 1:50.000 n.5 Cervino e Monte Rosa
Accesso stradale: dall'autostrada A5 del Monte Bianco, si esce a Verres e si prosegue per la Valle d'Ayas, arrivati al paese di Brusson, poco prima della fine si prende a destra per Estoul, superata la frazione si prosegue fino al grande parcheggio situato a 1850 m. circa.















Descrizione: lasciata l'auto si imbocca la carrareccia chiusa al traffico (indicazioni per rifugio Arp e lago Literan). Dopo un tratto iniziale pianeggiante, si incontra un bivio dove occorre svoltare a destra (indicazione rifugio Arp). La strada sale con gradualità nel bosco, ad un secondo bivio occorre svoltare a sinistra su una carrareccia minore che poi diventerà sentiero. In cima al sentiero si reincontra la strada sterrata e si va a sinistra portandosi al di sotto della seggiovia. La strada continua a salire con diversi tornanti arrivando alle case Palasina, sempre tenendo la destra e seguendo le indicazioni per il rifugio (oramai visibile in lontananza) si ignora un bivio che scende a sinistra all'Alpe Lavassey, e poco dopo si trova un bivio a destra (che con una leggera disgressione) porta al Lago Literan. Si prosegue dritto sulla strada e poi dopo una leggera discesa si arriva ad un ampio pianoro con un bivio che segnala il rifugio Arp sia a destra che a sinistra. Ora avendo fatto il giro ad anello, consiglio di salire a sinistra (se si vuole fare il giro completo) e dopo un tratto di strada si individua un sentiero sulla sinistra che taglia a mezzacosta la montagna e esce abbastanza rapidamente all'Alpe Palassina dove ad un bivio si vede bene il rifugio Arp. Si prende la direzione di sinistra (manca la palina che indica i laghi) e alla fine della strada si prende un sentiero a sinistra che in breve porta ai bellissimi laghi. Per il ritorno, arrivati al bivio precedente, si va a sinistra e con un comodo e quasi pianeggiante traverso si arriva al rifugio, dal quale parte la strada in discesa che riporta al pianoro con il bivio iniziale chiudendo così un bel percorso ad anello.
 

Nessun commento:

Posta un commento