lunedì 13 luglio 2015

Punta del Mezzodì 2691 m.

Percorso facile in alta quota, interamente su strada militare, all'interno del Parco Naturale Orsiera Rocciavrè, sulla sua cima sono presenti i resti di una stazione eliografica. Nel 1880 tra i crinali che dividono le valli di Susa e Chisone vennero ideate e impiantate diverse di queste stazioni con lo scopo di velocizzare le comunicazioni tra le varie fortificazioni, del Gran Serin e il Forte di Fenestrelle. Nel percorso spicca il rinomato Dente della Vecchia, mentre dalla cima si possono ammirare la città di Susa, il Rocciamelone e il lago del Moncenisio. Proseguendo oltre sulla strada si arriva al bivio per il Ciantiplagna. (vedi gita di luglio 2012)














Località di partenza: Colle delle Finestre2176 m. 
Arrivo: Punta del Mezzodì 2691 m.
Dislivello: 515 m.
Tempo complessivo: 1,30 ore
Difficoltà: T
Bibliografia: 70 facili escursioni di D. Zangirolami e R. Bergamino
Cartografia: IGC: n.1 1:50.000 Valli di Susa Chisone e Germanasca
Accesso stradale: dalla statale della Valle Chisone -Sestriere si prosegue sino a Fenestrelle e dopo qualche chilometro e una galleria si gira a destra per Balboutet, superato il paese si continua a salire fino al Pian dell'Alpe e poi ancora un tratto sino al Colle delle Finestre, dove sulla destra c'è un ampio parcheggio.















Descrizione: attraversata la strada dal parcheggio si sale di fianco al forte dove un sentiero porta sulla strada militare. La sterrata taglia a mezza costa la montagna salendo dolcemente fino a raggiungere il Colle della Vecchia, dove si trova un grosso monolite chiamato il Dente della Vecchia. Si entra così nel Vallone Barbier, da dove si può accorciare il percorso tagliando alcuni tornanti della strada. Dopo breve tempo si cambia versante affacciandosi sulla Valle di Susa e si arriva così alla Punta di Mezzodì, dove è situata la vecchia stazione eliografica ormai priva di tetto. Dall'interno è possibile osservare che ogni finestra è rivolta con precisione proprio verso le altre fortificazioni della valle, e si può godere di un ottimo panorama sulle vette circostanti. La discesa avviene per il medesimo percorso.

 

Nessun commento:

Posta un commento