mercoledì 3 giugno 2015

Lago Gignoux o dei 7 colori 2329 m.

Questa facile passeggiata, estremamente panoramica, si svolge lungo i dossi che formano le montagne della cresta di confine tra Italia e Francia, appena a sud del Colle del Monginevro.
Il Lago Gignouux o dei sette colori si trova a 2329 metri in una ridente conca di pascoli appena sotto la cresta che collega la Cima Saurel al Monte Gimont, sulla dorsale di confine. L'itinerario, che per l'intero giro richiede meno di tre ore, viene solitamente percorso partendo dal rifugio Gran Pace presso il colle Bercia a 2240 metri circa. Il percorso fatto da me parte dal Lago nero, salendo in auto dal paese di Bousson tramite la sconnessa carrozzabile, ma percorribile da qualsiasi auto con un minimo di accortezza.


















Località di partenza: Lago Nero 2020 m.
Arrivo: Lago Gignoux 2329 m.
Dislivello: 309 m.
Tempo complessivo: 2:30 ore
Difficoltà: E
Cartografia: IGC: n.1 1:50.000 Valli di Susa Chisone e Germanasca
Accesso stradale: dall'autostrada del Fréjus si esce alla circovallazione di Oulx e si prosegue in direzione di Cesana. Dopo Cesana si prosegue in direzione di Bousson, arrivati al paese si prosegue a destra e dopo la colonia la strada diventa sterrata e con le dovute cautele si prosegue per il Lago Nero e Capanna Mautino, dove si può posteggiare l'auto.




















Descrizione: Si prosegue per la strada sterrata (un po' monotono) che con diversi tornanti supera prima la Capanna Mautino per proseguire in direzione del Colle Bercia. Il panorama salendo inizia ad aprirsi sul Pic de Rochebrune e poi prima del Colle Bercia sullo Chaberton. Arrivati in vista di Sagnalonga (stazione di arrivo degli impianti di Cesana) e poco prima di arrivare al Colle Bercia, si devia a sinistra (cartelli indicatori) per li Lago dei sette Colori o Gignoux. Ora con percorso a saliscendi si passa sul lato di Claviere per portarsi sul confine francese nel comune di Cervieres. Scavalcato un dosso infine si giunge in vista del bellissimo Lago Gignoux, che si raggiunge con una breve discesa.
















Ritorno: Giunti al punto culminante (prima della discesa al lago), sulla destra è visibile in basso il lago Saurel (cartello indicatore) che con bel sentiero in 40 minuti riporta all'auto passando dalla Capanna Mautino.
 

1 commento:

  1. io vorrei andare domani, partiamo da Torino e siamo a piedi :) hai qualche consiglio in merito per raggiungere i 2 laghi da claviere? (li arriveremo in treno). Grazie in anticipo :)

    RispondiElimina