lunedì 9 febbraio 2015

Col del Lys 1311 m. Morinera 1225 m.

Situato a cavallo tra le valli di Viu della Messa e del Casternone, il Parco Pubblico Montano Provinciale del Monte Arpone offre la possibilità di effettuare brevi e piacevoli percorsi, facili e in totale sicurezza, fattibili anche con poco tempo a disposizione.Questo è un ottimo percorso a lievi saliscendi con poco dislivello, ma con un notevole sviluppo, circa 12 km. A/R.
Partenza: Colle del Lys 1311 m. 
Arrivo: case Morinera 1225 m.
Dislivello: 86 m.
Difficoltà: MR 
Tempo di salita: 1:30 ore   
Cartografia: IGC. n.2  1:50.000-Valli di Lanzo e Moncenisio
Accesso stradale: dalla SS.25 del Moncenisio, oppure dall'uscita dell'autostrada del Frejus ad Avigliana ovest, ci si dirige ad Almese, seguendo poi le indicazioni Rubiana-Col del Lys, al piazzale del Colle, ampio parcheggio.















Descrizione: dal piazzale si scende al di sottostante rifugio del Col del Lys (Yety village), dove si rintraccia la bellissima pista da fondo e, con la dovuta educazione e rispetto per i fondisti, si cammina sul bordo e in fila indiana e si arriva dopo 6 km. alle case Morinera, incrociando circa a metà strada il bivio per il Col della Portia (1328 m.) raggiungibile in circa 15 minuti, il colle aperto tra il Monte Arpone e la Punta del Pilone, sul colle si gode di un buon panorama e si trova un piccolo ricovero in pietra sempre aperto. Ridiscesci dal Col della Portia si contina ancora sulla strada a destra e si inccrocia un primo bivio per il Colle della Lunella (solitamente non battuto). Si continua ancora oramai in vista del posto tappa di San Vito e delle case Morinera, che in breve si raggiungono. Arrivati a San Vito, la strada prosegue solitamente battuta verso il Colle della Lunella (1374 m.), ma si consiglia di proseguire solo con neve sicura.












Il rientro si effettua per il medesimo percorso.

lunedì 2 febbraio 2015

Pian Croesio 1898 m.

Paesana è uno dei centri più importanti della Valle Po, dal quale si riesce ad abbracciare con lo sguardo l’intera catena del Monviso con le sue imponenti e severe pareti, ed è facilmente raggiungibile dal torinese così come dal cuneese. In poco meno di 15 chilometri dall’abitato è possibile, sfruttando l’ampia e comoda strada asfaltata, raggiungere la località di Pian Munè, dove è presente una piccola stazione sciistica credo oramai chiusa definitivamente per lo sci alpino, ma riconvertita in modo molto intelligente con percorsi per ciaspole e sci-alpinismo che ben si prestano alla pratica, con panorami molto interessanti che si alternano tra pianura e Monviso.



















Partenza: Pian Munè 1530 m. 
Arrivo: Pian croesio 1898 m.
Dislivello: 358 m.
Difficoltà: MR 
Tempo di salita: 1:30 ore   
Cartografia: IGC. n.6  1:50.000-Monviso
Accesso stradale: da Torino tramite tangenziale si raggiunge Pinerolo, si imbocca poi la Valle Pellice in direzione di Cavour, poi Bagnolo e Barge. Dopo Barge si prosegue per la Colletta di Paesana, Giunti a Paesana, si seguono le indicazioni per la località sciistica di Pian Munè.
Note: http://www.pianmune.it/













Descrizione: dal piazzale da dove si lascia l'auto, si imbocca la strada che passa alla sinistra della seggiovia, e con percorso molto semplice percorrendo gli otto tornanti della strada si raggiunge la baita/rifugio di Pian Croesio. Siccome per tutto il percorso di salita il Monviso non è visibile, conviene una volta arrivati a Pian Croesio, salire sempre su percorso tracciato per altri 15 minuti, raggiungendo così la località Fontanone ottimo punto panoramico su tutta la catena del Monviso.
La discesa avviene per il medesimo percorso di salita.