domenica 23 novembre 2014

Cima di Bossola 1509 m.


 Panoramico belvedere sulla solitaria e selvaggia Val Savenca e sulla bassa Val Chiusella, la Cima di Bossola è la classica montagna da pascolo. La salita si svolge dapprima nel bosco e poi su terreno aperto lungo la cresta. Ottima anche come ciaspolata nei mesi invernali.














Partenza: Pian Benecchio 1065 m.
Arrivo: Cima di Bossola 1509 m.
Dislivello: 450 m.
Difficoltà: T se si segue la strada sterrata fino all'Alpe Bossola, poi E per la parte successiva
Tempo di salita: 1:30 ore  
Cartografia: IGC. n.9  1:50.000, Ivrea Biella e bassa Valle d'Aosta
Accesso stradale: dall'autostrada Torino-Aosta si esce ad Ivrea e si prosegue in direzione Valchiusella-Rueglio, superate due gallerie e costeggiato un lago artificiale dopo qualche chilometro, si arriva ad un bivio che a sinistra indica Rueglio, lo si evita proseguendo a destra verso Trausella. Giunti nei pressi di Meugliano, si incontra un altro bivio dove si continua sulla strada che scende a sinistra per Trausella. Si entra nel paese e si seguono le indicazioni per Cima Bossola e Nostra Signora di Palestina. La strada risale ripida la montagna con vari tornanti fino a giungere ad un piazzale con una piccola costruzione-bar sulla dstra, dove termina il tratto asfaltato e la strada sterrata scende a Rueglio, qui si parcheggia a quota 1095 m. circa.


















Descrizione: si sale a lato della piccola costruzione, dove la traccia porta verso sinistra tra gli alberi per poi piegare a destra in direzione della cresta, a questo punto si può decidere se fare tutta la cresta, oppure seguire la poderale fino all'Alpe Bossola e poi risalire al Colletto Bossola per ricongiungersi con l'itinerario precedente, e di li percorrere l'ultimo tratto di cresta.

















Discesa: o direttamente dalla cresta, oppure passando dall'alpe Bossola e poi per poderale.


Nessun commento:

Posta un commento