domenica 30 giugno 2013

Vallone degli Invincibili



 Per l'importanza storica che riveste, è da considerarsi uno dei luoghi più interessanti della Valle Pellice, questa Valle infatti fù l'ultimo nascondiglio dei Valdesi durante le persecuzioni del 1686. L'escursione all'Alpe Pra della Comba (1695 m.) si effettua su strada poderale in un ambiente ancora integro e selvaggio con bellissimi scorci sull'alta Val Pellice e sul Monviso. Due sono gli accessi, il primo da Villar Pellice e il secondo da Bobbio Pellice, le due partenze si intersecano alcuni tornanti prima dell'alpe. Unica avvertenza, l'accesso stradale da Villar Pellice a Bodeina presenta tratti molto stretti, difficoltosi in caso di incrocio con altre auto. (io sono partito da Bobbio Pellice, loc.Bessè).
























Partenza: Bessè 1030 m., Bodeina 1000 m.
Arrivo: Alpe Pra la Comba 1695 m.
Dislivello: 665 m., 695 m.
Difficoltà:
Tempo di salita: 2 ore 
Bibliografia: 70 facili escursioni di D. Zangirolami e R. Bergamino
Cartografia: IGC n.6 1:50.000
Accesso: autosrada Torino-Pinerolo, uscita Pinerolo e proseguire per la Valle Pellice. Superato l'abitato di Torre Pellice si giunge a Villar Pellice e si prosegue ancora per Bobbio Pellice. Al ponte sul torrente Subiac (appena prima di entrare in paese) imboccare la stradina asfaltata sulla destra che con qualche tornante, dopo circa tre km. giunge in località Bessè. Lasciata la borgata sulla destra, proseguire fin quasi al termine della strada asfaltata dove è possibile lasciare l'auto in corrispondenza di due piazzole. Per l'altro accesso, una volta giunti a Villar Pellice, appena prima della chiesa si continua a destra in via Indiritto. La strada sale per circa tre km., poco frequentata ma con tratti molto stretti; si incotrano due bivi dove è sempre indicato per Bodeina. Giunti alla frazione si svolta a sinistra subito dopo la fontana dove sono presenti alcuni posti auto. Da questo punto parte la sterrata che sale a Pertusel, accessibile alle auto, quindi si può salire ancora per circa 1.5 km. fino a Pertusel 1178 m., abbreviando così l'escursione.













Descrizione: dal parcheggio sopra Bessè, si continua sulla strada che poco dopo diventa strerrata e vietata al transito motorizzato. Si sale tra gli alberi toccando le case oramai abbandonate degli Alì 1148 m., del Bars 1210 m. e quelle ristrutturate del Cargiau 1260 m., a circa metà percorso si passa per il rifugio degli Invincibili 1356 m. http://www.rifugioinvincibili.it/. Continuando con scorci panoramici sulla Val Pellice e sul Monviso, dopo alcuni tornanti si incrocia la sterrata che sale da Pertusel. Ancora un ultimo tratto e alla vista di alcuni alpeggi si arriva al cartello di Pra la Comba che precede di alcuni tornanti l'alpeggio e il grande prato panoramico di Pra la Comba, dove dalla parte opposta si può vedere dall'alto la posizione strategica e panoramica di Pertusel.













Partendo invece da Bodeina si sale la sterrata che arriva a Pertusel, un gruppo di case dove è situato anche un agriturismo e una bella fontana. Dal tornante parte anche un sentiero che abbrevia l'itinerario, segnalato da un cartello. Proseguendo invece sulla sterrata, si scende leggermente passando accanto al parcheggio dell'agriturismo, dopo diversi tornanti si scollina e si entra nel versante che sale da Bobbio Pellice; infatti poco dopo si incrocia la strada che sale da Bessè. Da questo punto l'itinerario è comune a quello precedente.













Discesa: per l'identico percorso di salita

Nessun commento:

Posta un commento