lunedì 11 febbraio 2013

Alpe Muret 1843 m.

Piacevolissimo itinerario, vario e molto panoramico, che consente di osservare quasi tutti i valloni e le montagne della Val Germanasca. Anche se il dislivello è modesto, lo spostamento è abbastanza lungo.
 






















Partenza: Borgata Peyrone 1420 m.
Arrivo: Alpe Muret 1843 m.
Dislivello: 423 m.
Difficoltà: MR
Tempo di salita: 2 ore 
Cartografia: IGC n.1 valli di Susa Chisone e Germanasca 1:50.000 
Bibliografia: Fondo escursionismo in Piemonte di Ezio Sesia
Accesso stradale: Imboccata a Perosa la strada per la val Germanasca, si supera Perrero e poco dopo al Ponte Rabbioso, si prende a destra, per una diramazione che sale ripida a San Martino e Bovile, da cui si prosegue (non sempre ripulita dalla neve) fino a Peyrone (1420 m.)
Descrizione: Da Peyrone si prosegue sulla strada raggiungendo un bel bosco misto di pini, abeti e larici e si inizia un lungo mezzacosta in leggera salita che caratterizza tutto l'itinerario. Attraverso gli squarci nel bosco si aprono belle vedute sui valloni circostanti. Si giunge così ad una costruzione prefabbricata dove la strada cessa di salire, proseguendo in leggera discesa e dove finisce la nostra gita. A questo punto (ma solo con neve sicura) chi volesse proseguire può raggiungere con altri 
167 m. di dislivello raggiungere il colle Clapier (2010 m.) continuando in mezza costa dopo avere superato un tratto ripido e incassato e uscendo infine sugli ampi pascoli che conducono alla sella del colle Clapier, da cui ci si affaccia sul vallone del Bourcet, tributario della valle Chisone.
Discesa: lungo l'itinerario di salita.
  

1 commento:

  1. Senza ciaspole ci siamo fermati a quota 1750 per molta neve, ieri 16/3/2017

    RispondiElimina