domenica 15 luglio 2012

Cima Ciantiplagna 2849 m.

Lungo lo spartiacque Chisone-Susa si trovano numerose vette raggiungibili con facilità grazie alla presenza di ex strade militari, che le risalgono dai fondovalle spesso fino ai punti culminanti. Qualcosa di simile accade per la Cima di Ciantiplagna, la carrareccia del Gran Serin, chiusa da una sbarra e di ormai difficile accesso agli automezzi per via di alcune frane che ne hanno in parte danneggiato la sede, raggiunge prima l'ex stazione eliografica di Punta del Mezzodì (2691 m.), per proseguire ancora per un tratto sino a quando si stacca un sentiero sulla destra che porta in vetta alla Ciantiplagna (2849 m.). Assai interessante il panorama dalla vetta verso il gruppo degli Ecrins, il gruppo dell'Orsiera, Rocciamelone, la Val Cenischia con il lago del Moncenisio.


Partenza: Colle delle Finestre 2176 m.
Arrivo: Cima Ciantiplagna 2849 m.
Dislivello:
673 m.
Difficoltà: E
Tempo di salita: ore 2
Cartografia: IGC n.1 1:50.000 Valli di Susa Chisone e Germanasca
Accesso stradale: autostrada A55 Torino-Pinerolo fino al termine, poi SS.23 direzione Sestriere fino a Pourrières (frazione di fenestrelle). All'inizio dell'abitato si svolta a destra per Balboutet e Pian dell'Alpe, successivamente si raggiunge il Colle delle Finestre (2176 m.) dove c'è uno spiazzo e si può parcheggiare.

Descrizione: lasciata l'auto al Colle delle Finestre, si ridiscende di un centinaio di metri sulla strada asfaltata, reperendo sulla destra l'ex strada militare del Gran Serin. La strada, ancora in buone condizioni, attraversa alcuni punti piuttosto aerei scavati nella roccia, ma resta comunque ampia e priva di difficoltà (è percorsa da tanti appassionati di mountain bike). Superata una zona particolarmente impervia, il tracciato sbuca in un ripiano detto Colle della Vecchia (2480 m.) dove si trova una roccia isolata e molto caratteristica chiamata "dente della Vecchia". La carrareccia prosegue poi per pascoli e rocce affioranti (possibile avvistare branchi di camosci) passando sotto il monte Frattière e raggiungendo in breve i ruderi della stazione eliografica. Si rosegue sulla stradina in direzione della Cima Ciantiplagna, sino a quando (cartello indicatore) si stacca sulla destra un sentiero che in breve tempo porta alla croce di vetta.

Discesa: si effettua per il medesimo percorso di salita.




1 commento:

  1. Colle delle Finestre, bella partenza, l'anno scorso una vista mozzafiato quando ci andai.

    RispondiElimina