lunedì 16 aprile 2012

Ferrata La Souterrata

Periodo: tutto l'anno
Difficoltà: AD
Dislivello: -44 m. / +44 m., lunghezza 350 m.
Tempi: 1h. 30 minuti A/R
Bibliografia: vie ferrate Alpi Italo-Francesi di Dario Gardiol

Accesso stradale: Dal confine con la Francia a Ventimiglia andare per Nizza, Cagnes sur Mer, Grasse, poi RN85 al Col de Valferrière (1169 m.) dove, pochi km dopo si gira a destra per Caille e poi Andon, al cui inizio (frecce) si gira a destra per raggiungere la via Souterrata- Parc de la Moulière (1395 m.) dove si parcheggia.
Note: aperto luglio-agosto h. 10/17 tutti i giorni; giugno, settembre, ottobre sabato e domenica; altrimenti prenotare (Lou Pais, 04.9360.3451) 20 euro a persona con noleggio materiale (casco, lampada, imbrago, tuta, stivali e guanti). Temperatura 10° (ma con la tuta non fa freddo). E' la prima ferrata al mondo in una grotta Sconsigliata ai claustrofobici.

Descrizione: in 5 minuti a piedi si arriva all'attacco (1415 m.) del pozzo di discesa nell'Aven Yvon. Il pozzo si fa subito buio, stretto e umido. Si prosegue su gradini di ferro ed appigli naturali, poi una scaletta di legno porta ad una sala con bivio (quota -22m.) Si cala prima a sinistra (60 m. A/R, scivoloso, ad un laghetto effimero a quota -44 m.) e poi a destra, si entra in un passaggio stretto, bello, che porta in pochi minuti a una grande sala (che sale verticalmente di molti metri) dove si trova il ponte delle scimmie (15 m.) facile ed aereo, che scavalca un pozzo profondo 36 metri. Così si entra nella galleria del Jurassic Park molto ricca di concrezioni di ogni genere, colore e forma; stalattiti, stalagmiti, colonne. Ora la gola è stretta e si striscia sulla schiena in discesa in un passaggio a sezione di ellisse, scivolosa e piena di argilla. Saranno 15 metri, ma godeteveli tutti. Poi una serie di passaggi più facili in un ambiente grande e fascinoso per la ricca decorazione (grande colonna spezzata e crollata) portano ad un'altra grande sala (quota -28 m.) ben concrezionata e alla passerella (15 m.) che attraversa un grande profondo pozzo. Attenzione, si scivola molto per via dell'argilla untuosa. Si continua con simpatici passaggi, grandi e stretti, argillosi ad una sala dove si attraversa un pozzo con ponte delle scimmie di 12 m. Ora uno scomodo passaggio strtto (50/60 cm.)dove bisogna scivolare sul sedere nell'argilla per 10 m. (quota -44 m.) e poi si risale in una grande sala, l'ultima. In alto si vede la luce: l'uscita. A destra una scala metallica, o a sinistra un traverso che sale verso destra portano ad una piattaforma, poi alcuni gradini e si è fuori alla luca. In 5 minuti si ritorna al gabbiotto di partenza.


Nessun commento:

Posta un commento