lunedì 21 settembre 2009

Ferrata Torre di Toblin

Caratteristiche: La massiccia ma non molto alta Torre di Toblin si trova a nord del Rifugio Locatelli, nel triangolo tra Forcella di Toblin, Forcella di San Candido e Passo dell'Alpe Mattina. Grazie alla sua posizione la Torre di Toblin, attrezzata con due ferrate, si offre come pulpito panoramico in uno spettacolare circondario.
Accesso stradale: Da Cortina d'Ampezzo, Auronzo o Dobbiaco a Misurina e per la strada a pedaggio, al Rifugio Auronzo (m.2320 parcheggio).
Accesso alla Ferrata: Dal Rifugio Auronzo sul frequentatissimo sentiero che porta prima alla Forcella di Lavaredo e poi al Rifugio Locatelli (m.2405). A nord del Rifugio per sentiero alla sella tra Sasso di Sesto e Torre di Toblin lungo il suo versante sud-ovest e girando a nord, all'attacco della Ferrata (m.2510 ore 1.50).
Descrizione: Dal ghiaione ai piedi della parete nord si raggiunge il terrazzo detritico all'inizio delle scale per i facili gradoni di un diedro. La salita si svolge per la lunga serie di scale, l'impianto attrezzato con corde per l'assicurazione, porta alla forcella tagliata tra le cime. Dopo breve traversata a sinistra, le ultime scale portano alla poco spaziosa cresta sommitale della Torre di Toblin (m.2617).
Discesa:
La Ferrata Feldkurat Hosp, ben attrezzata e segnata con triangolo rosso, segue i facili ma esposti gradoni del costone nord-est che degrada verso la Forcella di San Candido. Trversando il pendio detritico sul versante est, la traccia di sentiero riconduce al Rifugio Locatelli.Bibliografia: Vie Ferrate nelle Dolomiti di Hans Kammerer
Cartografia: 1:25 000 Editore Tabacco fogli 010 - 017

Nessun commento:

Posta un commento