martedì 3 marzo 2009

Punta Violetta o del Nivolet m.3031

Località di prtenza: Colle del Nivolet - Rifugio Città di Chivasso m. 2604
Dislivello: 427 m.
Tempo di salita: 1h 30"
Cartografia: IGM f. 41, tav. Colle del Nivolet
Note: Graziosa punta rocciosa ad E dei laghi del Nivolet. Consigliata per la brevità del percorso e per il bellissimo panorama comprendente fra l'altro le Levanne, il Charbonel, tutto il gruppo della Cima d'Oin e Galisia-Basei, la Tsanteleina, la Gr. Sassiere, il Monte Bianco e un vasto settore del Gran Paradiso.


Salita:
Dal Rifugio Città di Chivasso abbassarsi leggermente verso N-E in una conca di pietrame e neve, poi salire diagonalmente sul versante O-N-O della frastagliata cresta delle Rocce del Nivolet. Raggiuntala si continua per l'ampio crinale di erba e pietrame, la Costa di Mentà m. 2819 che volge prima verso N-E, poi S-E in direzione della Punta Violetta (a sx bellissima vedute sul Gran Paradiso, a dx sulle Levanne).
La cresta si presenta ora a blocchi di solida roccia e toccata la quota 2926 si scende per blocchi accatatastati alla successiva lieve inflessione. Il tratto successivo non cambia sino alla croce di vetta.
Variante:
Dal lago Agnel proseguire sulla strada del Colle del Nivolet fino allo sbocco del vallone racchiuso fra le Rocce del Nivolet e la Punta Violetta. Lasciato l'automezzo, percorrere il fondo del vallone in direzione del versante O o della cresta S-O della nostra punta. Per uno dei due, versante o cresta, si guadagna la vetta.
Discesa: seguendo l'itinerario di salita (1h)

Nessun commento:

Posta un commento